Unione Terre di Castelli

Salta la navigazione





Comunicato stampa- Dati raccolta differenziata Unione Terre di Castelli

Raccolta differenziata Unione Terre Di Castelli: i primi dati parziali del 2013. L’Unione raggiunge il 60% su base annuale. E nell’ultimo trimestre 2013 raggiunge, un anno prima, l’obiettivo del 65% di RD del progetto Smart area
Contemporaneamente è il territorio che ha i minori aumenti dei costi a livello provinciale

Prosegue il percorso dei Comuni dell’Unione per il raggiungimento degli obiettivi definiti dal Progetto Smart Area partito nel 2012. Su base annuale, nel 2013, l’Unione ha raggiunto il 60,1% di raccolta differenziata. Ma nel quarto e ultimo trimestre del 2013, con la messa a regime di Savignano, parte di Vignola e Zocca, la somma degli 8 comuni raggiunge il 65,4%.

Il primo obiettivo riguarda l’incremento della raccolta differenziata: i Comuni che hanno attivato il progetto Smart area nel 2012 sono arrivati nel 2013 ai seguenti risultati: Castelvetro e Castelnuovo si confermano i primi comuni dell’Unione con il 69,3% e il 69,4% di raccolta differenziata. Marano è al 67,5%. Spilamberto è al 64,2%. Guiglia al 62,3%.
Mentre i tre Comuni che stanno riorganizzando il servizio in questi mesi sono decisamente in rialzo rispetto ai dati del 2012: Vignola al 54,2%, Savignano al 50,5% e Zocca al 36,4%.
Il secondo obiettivo è la riduzione della produzione di rifiuti indifferenziati che scende di quasi 5 milioni di kg sul 2011, da 25,8 milioni a 21 milioni. Una riduzione di oltre 50 kg/procapite (da 295 a 240 kg/procapite).
Mentre la produzione di rifiuti differenziati cresce di quasi 6 milioni di kg, da 25,8 milioni nel 2011 a 31,7 milioni di kg nel 2013. Una crescita di oltre 67 kg/procapite (da 296 a 363 kg/procapite).

Ma il dato più significativo è il quarto e ultimo trimestre del 2013.
Castelnuovo e Castelvetro sono oltre il 70%. Spilamberto è al 70%. Marano e Guiglia confermano il 67,5% e il 62,5%.
Ma sono molto positivi i risultati dei tre comuni che hanno attivato il progetto di Smart Area nel 2013: Vignola e Savignano, nel quarto trimestre 2013, sono arrivati al 58-59%, mentre Zocca è arrivato al 50%.
Dati estremamente positivi che portano l’intera Unione al 65,4% nel quarto trimestre 2013, ovvero è raggiunto con un anno di anticipo l’obiettivo del 65%.

Altro importante obiettivo definito dal progetto smart area riguarda il contenimento dei costi. A livello regionale e provinciale l’Agenzia regionale di controllo ha autorizzato aumenti dei costi del servizio del 3,7% nel 2012 sul 2011 e del 3,1% nel 2013 sul 2012, per un complessivo 6,8%. Nell’Unione Terre di Castelli, grazie al progetto Smart area, l’aumento autorizzato invece è stato decisamente inferiore: del 4% complessivo (il 2% nel 2012 e il 2% nel 2013).

La Giunta dell’Unione nel 2012 aveva dato il via libera al progetto Smart Area per ottenere tre obiettivi fondamentali:
una riduzione complessiva della produzione di rifiuti per tutti i Comuni dell’Unione (5 milioni di kg in meno di rifiuto non differenziato in due anni); un aumento della RD con l’obiettivo al 65% per tutta l’Unione (65,4% nel quarto trimestre 2013), un contenimento dei costi del servizio (4,1% nel biennio contro il 6,8 del resto della provincia).

Ricordiamo che i dati definitivi del 2012 erano: Castelvetro al 65.8% di raccolta differenziata; Castelnuovo al 59.6%; Guiglia al 49.7; Marano al 59.6%; Savignano al 45.6%; Spilamberto al 59.1%; Vignola al 49.5%; Zocca dal 42.6%.

Allegati:

Primo inserimento del 16/01/2014 -- Ultimo aggiornamento del 18/03/2014 ore 10.42 -- N° visioni: 1.758 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 6.996.660 - Totale utenti attualmente collegati: 525

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 1 Luglio 2016 ore 09.46

Stemma dell'Unione Terre di Castelli
Unione Terre di Castelli
Via G.B. Bellucci, 1 - 41058 Vignola (MO)
Tel. 059 777 511 - Fax 059 764 129
Posta elettronica certificata: unione@cert.unione.terredicastelli.mo.it
Partita IVA 02754930366
Informativa privacy e cookie

© 2003-2016 Unione Terre di Castelli - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Torna alla home Castelnuovo Rangone Spilamberto Savignano sul Panaro Vignola Castelvetro di Modena Marano sul Panaro Guiglia Zocca